rsu - ente regione lombardia - puro proselitismo ...fatto solo per riguadagnare consenso!

R.S.U. - Ente Regione Lombardia - La Giunta

PURO PROSELITISMO…FATTO SOLO PER RIGUADAGNARE CONSENSO!!!

Diamo atto a CGIL, CISL e UIL che sono stati i primi e i più bravi, dopo un serrato confronto!!!, ad fare accettare all’amministrazione regionale, il rinvio delle ore prodotte in eccedenza o in diminuzione rispetto al monte ore mensile (+10 -10) . Non si riesce a capire chi è stato veramente l’artefice, visto che ogni sigla si vanta di essere stata la “prima” a perorare tale istituto.
Nel dubbio, riconosciamo a tutte le sigle i “meriti” di queste proficue e fruttuose trattative. Oggi se arriva un collega neo-assunto, leggendo i volantini ringrazia Dio, perché penserà di essere giunto in un paradiso sindacale dove sarà difeso nei suoi diritti da tutte le sigle sindacali rappresentative a livello nazionale……all’unisono!!!  

Il DICCAP riconosce davvero che CGIL, UIL e CISL, compreso il CSA, sono state sia le artefici, sia le prime e le sole a firmare il “famoso” contratto nazionale ciofeca, con cui adesso dobbiamo fare i conti. Le problematiche che sono sorte, sono causa ed effetto del “favoloso” CCNL firmato a maggio 2018. Il colmo dei colmi poi si raggiunge quando si va a chiedere l’interpretazione autentica di ciò che si è firmato a Roma. Buona norma vuole, che quando si firma un contratto da ambo le parti vi sia la piena consapevolezza di quello che si firma. E’ inutile lamentarsi dopo, “quindi” di quello che si è firmato in fretta e furia, “stranamente”, prima delle elezioni politiche nazionali. Cari lavoratori i guai non vengono mai da soli, ho l’impressione che questo sia solo l’inizio di una serie di restrizioni e tagli per tutta la P.A. L’unica voce in grado di contrastare sia le sigle che il contratto era la RSU!!! Costoro chiaramente hanno provveduto a svuotarla di ogni sua prerogativa inventandosi, il devastante per la RSU, Organismo Paritetico per l’innovazione, dove la presenza della stessa viene totalmente esclusa!!!. A quando cari amici, CGIL, CISL, UIL e CSA il rinnovo del prossimo CCNL???, visto che l’attuale per voi era solo una soluzione ponte!!!

Uno dei veri problemi è la ripartizione del fondo salario accessorio 2019, l’assegnazione della Peo a 1.189 colleghi idonei ed ancora in attesa. Le progressioni verticali previste nel CCNL 2016-2018 con riserva sui posti messi a bando, ai colleghi aventi diritto per la progressione di carriera. E infine il +10 e -10 dell’orario di lavoro. Purtroppo “ a cira squaghhia e u santu non camina!!!”
Tradotto in simultanea “la cera si scioglie e il santo non cammina”. Ergo si sta solo perdendo tempo con finti problemi!!!

All’ipotetico collega neo-assunto mi sento di dire, nonostante le diversità di idee e i vari battibecchi avuti in passato, “meno male che Arturo c’è” dove Arturo sta per il compagno Pinotti. L’unico che nel suo volantino, ha fatto la fotografia sull’andamento dell’ultima trattativa senza fare proselitismo di sigla.

Così stando le cose, esorto tutti i colleghi a utilizzare l’esempio del “buon padre di famiglia” laddove le entrate diminuiscono si tagliano le spese superflue.
Meglio un abbonamento di trasporto pubblico (casa-lavoro) che una tessera sindacale!!!


Il delegato RSU DICCAP

Minniti Leonardo